Consiglio d'Istituto


                Funzioni e competenze del Consiglio d’Istituto e del Consiglio di Interclasse ed Intersezione

Che cos’è il Consiglio di Istituto?

Il C.d.I. è l’organo di indirizzo e di gestione degli aspetti economici e organizzativi generali della scuola. In esso sono rappresentate tutte le componenti dell’Istituto (docenti, studenti, genitori e personale non docente) con un numero di rappresentanti variabile a seconda delle dimensioni della scuola.
Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni i componenti sono 19:
- otto rappresentanti del personale docente
- due rappresentanti del personale A.T.A.
- quattro rappresentanti dei genitori
- quattro rappresentanti degli alunni
Il Dirigente scolastico è membro di diritto del C.d.I. che, secondo l’attuale normativa, è presieduto da un genitore e si rinnova con cadenza triennale tramite.

Che cosa fa il Consiglio di Istituto?

Le attribuzioni del Consiglio sono descritte dal Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n.° 297 “Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione relative alle scuole di ogni ordine e grado” (art. 10). In particolare il C.d.I.:
a) Elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di AUTOFINANZIAMENTO della scuola.
b) Delibera il PROGRAMMA ANNUALE, ex bilancio e il conto consuntivo; stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico, verifica la sua coerenza con gli indirizzi generali per le attività della scuola.

 Ai sensi dell’articolo 2 e del decreto Interministreriale n. 44 del 1° febbraio 2001, Il Consiglio delibera il programma annuale finanziario: entro il 15 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento(termine ordinatorio) ed entro il 14 febbraio dell’anno cui si riferisce (termine perentorio).
Il programma deve essere affisso all’ albo della scuola entro 15 giorni dall’ approvazione. In base all’articolo 6 del citato decreto 44, il Consiglio di Circolo verifica entro il 30 giugno la disponibilità finanziaria della scuola e lo stato di attuazione del programma, al fine delle modifiche che si rendono necessarie, su proposta del dirigente scolastico. Entro il 30 aprile il Consiglio delibera l’approvazione del conto consuntivo predisposto da direttore dei servizi generali e amministrativi (art. 18 del decreto 44).

c) Delibera in merito all’ adozione e alle modifiche del REGOLAMENTO INTERNO dell’istituto.
d) Stabilisce i criteri generali in merito a:
- acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche, dei sussidi didattici (audio-televisivi, libri) e di tutti i materiali necessari alla vita della scuola;
- attività negoziale del Dirigente Scolastico (contratti, convenzioni, utilizzo locali scolastici da parte di Enti o Associazioni esterne, assegnazione di borse di studio);
- partecipazione dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali;
- organizzazione e programmazione della vita e dell’attività della scuola, comprese le attività para/inter/extrascolatiche (calendario scolastico, programmazione educativa, corsi di recupero, visite e viaggi di istruzione, ecc.), nei limiti delle
disponibilità di bilancio;
e) Definisce gli INDIRIZZI GENERALI DEL POF elaborato dal Collegio Docenti (DPR 275/99);
f) ADOTTA il P.O.F.
g) Indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’ assegnazione dei singoli docenti alle classi (D.Lgs. 59/03 Art. 7 comma 7) e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe
h) Stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi (orari di sportello,tempi di risposta per documenti, ecc.) ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.
Il C.d.I. nella sua prima seduta, elegge, tra i suoi membri, una Giunta Esecutiva.
Su tematiche particolarmente complesse è possibile costituire una Commissione Mista.

La carta dei servizi dell'istituto

La carta dei servizi scolastici, deliberata dal Consiglio di Istituto, è lo strumento che garantisce, attraverso la trasparenza, la qualità del servizio scolastico.

Essa si articola nei seguenti punti:

  • Servizi amministrativi
  • Regolamento d'istituto
  • Partecipazione dei genitori
  • Regolamento scuola media
  • Procedura dei richiami e valutazione del servizio

La  carta dei servizi dell'istituto è affissa all'ALBO ISTITUZIONALE. 



Ċ
Scuola De Amicis,
25 feb 2014, 10:34
Ċ
Scuola De Amicis,
25 feb 2014, 10:33
Ċ
Scuola De Amicis,
25 feb 2014, 10:37
Ċ
Scuola De Amicis,
25 feb 2014, 10:22
Ċ
Scuola De Amicis,
25 feb 2014, 10:10