La nostra scuola per l'Inclusione

pubblicato 17 gen 2014, 09:45 da Teresa Di Tullio
L’esperienza di grande valore culturale ed educativo, realizzata dal personale docente del 1° Circolo E. De Amicis di Modugno, in ben 5 contesti classe, si configura non come uno specifico itinerario formativo ma, come il Progetto-Base e globale dell’istituzione scolastica ed è orientato a vari ambiti di interesse e di impegno, ad un’attenta riflessione sulle pratiche inclusive progettate all’interno della scuola e fa uso di modelli e strategie della didattica speciale e della "individualizzazione ", costruiti su una impalcatura didattico-curricolare trasversale.
In quest’ottica occorre pensare come muoversi e quale deve essere la promozione della scuola per implementare una cultura dell’organizzazione in una comunità che non sia solo di insegnamenti ma che, si snoda inevitabilmente sull’asse del cambiamento di procedure, di strumenti ed di obiettivi, nella convinzione del necessario intreccio tra intenzioni educative epropositi di miglioramento della qualità dei processi di insegnamento e di apprendimento.
Solo in questo modo diventa possibile sviluppare una pratica didattica ben strutturata e strategica, capace di creare un’anima interna al gruppo classe che getti le basi"dall’integrazione all’inclusione" ed alla creazione di un clima sereno e cooperativo di apprendimento fondato sul benessere psicofisico della persona. Infatti, a fondamento del vero Progetto scuola, condiviso e responsabilmente realizzato nel nostro contesto scuola, c’è, dunque, la convinzione che per garantire il successo formativo a tutti gli allievi è necessario promuovere un effettivo miglioramento della competenza professionale dei docenti. Ne consegue che, tutti i percorsi realizzati sui temi della legalità, diversità, attenzione alle differenze, costituiscono i "veri tasselli" per la promozione culturale educativa nonché formativa, verso l’attenzione ai valori, per una piena e totale azione nei vari contesti di cittadinanza attiva.
Ċ
Teresa Di Tullio,
17 gen 2014, 09:45
Comments